Archivio della categoria: News

ESITO Avviso Pubblico – Servizio di Supporto al Settore Amministrativo dell’Ente

Castel Volturno, 31 luglio 2017

Si comunica che con Determina Dirigenziale n. 30 del 31.07.2017, disponibile nella apposita sezione dell’Albo pretorio dell’Ente, sono stati approvati i verbali del R.U.P. e della Commissione Giudicatrice connessi alla procedura in oggetto.

La documentazione è altresì disponibile nella apposita sezione Avvisi e Bandi.

LO STAFF

Avviso Pubblico – Servizio di Supporto al Settore Amministrativo dell’Ente

Castel Volturno, 04 luglio 2017

Si Comunica che nella Sezione Avvisi e Bandi è presente il seguente Avviso Pubblico:

Avviso Pubblico – finalizzato all’affidamento del servizio di consulenza per la gestione degli adempimenti contabili, finanziari e fiscali da parte del servizio amministrativo
dell’’Ente Riserve Naturali Regionali “Foce Volturno-Costa Licola” e “Lago Falciano”. 

Scadenza: 19.07.2017 – ore 13:00

L’inaugurazione del MIACE – Museo Arte Contemporanea di Castel Volturno

Castel Volturno, 23.05.2017

Sarà inaugurato Giovedì 25 Maggio il Museo Internazionale di Arte Contemporanea di Castel Volturno fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale. A patrocinare l’evento anche l’Ente Riserve che affiancherà e sarà parte attiva nei laboratori di Tutela Ambientale.

Di seguito il Comunicato Stampa Ufficiale.

COMUNICATO STAMPA

Giovedì 25 maggio alle 19 sarà inaugurato il Museo Civico Internazionale di Arte Contemporanea Euro-Mediterraneo (MIACE) nell’Auditorium del Complesso di Santa Maria del Mare a Castel Volturno. Il Museo Civico, fortemente voluto dal Sindaco Dimitri Russo, dall’Assessore alla Cultura e Istruzione, Carlo Nugnes, e dal Presidente del Consiglio Comunale, Nicola Oliva, annovera nel Consiglio di Amministrazione, inoltre, i Consiglieri Comunali Alfonso Caprio ed Emilio Alfano, Presidente Confapi Campania. Il Direttore Alessandro Ciambrone, architetto e artista (già Direttore del Museo di Arte Contemporanea e Cittadella dell’Arte ‘Terra di Lavoro’ dal 2014 al 2016) è stato scelto dall’Amministrazione per il suo straordinario curriculum scientifico e professionale. Sarà coadiuvato da dieci esperti del Comitato Scientifico*, tutti professionisti con una comprovata capacità nell’organizzazione di eventi museali in campo nazionale e internazionale. Tutti gli incarichi sono a titolo gratuito. Numerosi e prestigiosi i patrocini ricevuti dalle istituzioni per l’evento. Fra questi: la Cattedra UNESCO su Paesaggio, Beni Culturali e Governo del Territorio, una fra le più importanti Cattedre in Italia, il Paese con il maggior numero di Siti UNESCO al mondo, ben 51 sui 1052 in totale; l’ Ente Riserve Regionali Naturali Foce Volturno – Costa di Licola – Lago Falciano; e Bio.For.Polis. il progetto finanziato da Fondazione con il Sud che è diventato subito una ‘best practice’ nazionale per le enormi ricadute di sviluppo sostenibile, sociale, culturale ed economico sul territorio di Castel Volturno. Hanno patrocinato anche le Associazioni culturali del Comune. Lo stesso Statuto del MIACE prevede la partecipazione delle Associazioni nella gestione dei  12 laboratori del Museo: Architettura e Progettazione; Arti Figurative e Scultura; Fotografia; Graphic Design; Interior Design; Lavorazione Seta San Leucio; Comunicazione e Ufficio Stampa; Visual Art; Tutela Ambientale; Differenze Culturali; Cucina Mediterranea; Cinema, Teatro e Musica. Strepitosa poi la reazione degli artisti campani: 30 opere donate in due settimane. Gli artisti nelle situazioni di crisi economica e culturale generalizzata forse sono quelli che soffrono e si sacrificano di più. Ma come ci ricorda Padre Pio ‘Dove c’è più sacrificio, c’è più generosità’.

miace-25-maggio-2017

 

“World Migratory Bird Day – 2017″ Le iniziative nella Zona Umida dei Variconi

Castel Volturno, 05 Maggio 2017

L’Ente Riserve Naturali Regionali “Foce Volturno-Costa di Licola” e “Lago Falciano”, con la Stazione di Monitoraggio della Fauna Variconi, e la collaborazioni delle Associazioni Istituto di Gestione della Fauna (IGF), Associazione Fotografi Naturalisti Italiani (AFNI), Le Sentinelle e la LIPU, con il Patrocinio morale del Comune di Castel Volturno, aderisce al World Migratory Bird Day – 2017.

Domenica 14 Maggio 2017

dalle ore 09:00 alle ore 13:00

nell’Area Protetta della Zona Umida dei Variconi a Castel Volturno (CE)

Il World Migratory Bird Day è un’iniziativa annuale internazionale che è promossa dal Segretariato della Convention on Migratory Species (CMS) and the African-Eurasian Migratory Waterbird Agreement (AEWA).

Anche quest’anno, l’Ente Riserve ha aderito a quest’iniziativa con la partecipazione attiva delle Associazioni che con esso collaborano per la tutela, salvaguardia, conservazione e promozione del biotopo palustre dei Variconi, tappa fondamentale per gli uccelli migratori e sede di ricerca per studi sulla migrazione degli uccelli.

La Riserva Naturale Regionale “Foce Volturno-Costa di Licola” fu istituita, per volontà della Regione Campania, con il fine principale di proteggere l’Avifauna che frequenta gli Habitat dell’Area Protetta – spiega il Dott. Alessio Usai, Naturalista e attuale Commissario dell’Ente – le ricerche che stiamo conducendo e le azioni di tutela che stiamo mettendo in campo tendono a salvaguardare questi luoghi e ad affermare la presenza dell’Ente quale istituzione preposta alla tutela e conservazione della Biodiversità. L’adesione e partecipazione a quest’iniziativa, attraverso la fattiva collaborazione delle Associazioni, ha l’obiettivo di promuovere la conoscenza sulle specie migratrici ed il loro rapporto in funzione dell’uomo. Il tema della Migrazione assume in queste aree geografiche, una valenza ancora più ampia per la popolazione multietnica che qui vive. Sensibilizzare questa tematica è fondamentale per una convivenza possibile“.

L’evento si svolgerà con una serie di azioni tese a conoscere e comprendere i fenomeni della migrazione. Gli esperti delle Associazioni accompagneranno i visitatori in percorsi volti alla scoperta della migrazione attraverso il birdwatching ed il birdhearing, osservazione ed ascolto degli uccelli, e brevi corsi di fotografia naturalistica per appassionare i cittadini alla Natura.

Per maggiori informazioni:

Visitare la pagina della Stazione di Monitoraggio della fauna “I Variconi”

locandina-wmbd-2017

Lago Falciano “Festa della Primavera”

Castel Volturno, 28 Marzo 2017

La sezione LIPU di Falciano del Massico (CE,) – LIPU Caserta, con il Patrocinio dell’Ente Riserve Regionali “Foce Volturno – Costa di Licola” e “Lago Falciano”, organizza per il giorno Sabato 1 Aprile la “FESTA DELLA PRIMAVERA“.

Parallelamente alla pulizia degli argini da parte di volontari della LIPU, esperti di birdwatching e naturalisti accompagneranno i gruppi di visitatori lungo i sentieri del Lago Falciano per illustrare la flora e la fauna dell’area lacustre.

Per l’occasione saranno liberati dei Rapaci che, a seguito di cure specialistiche del CRAS, sono stati riabilitati e quindi pronti a riprendere il volo.

Obbiettivo della manifestazione è mostrare un territorio di incomparabile bellezza e nello stesso tempo ricchissimo di biodiversità.

La manifestazione terminerà alle ore 12:00, quando sarà celebrata la Santa Messa officiata dal vescovo di Sessa Aurunca S.E. Orazio Piazza.

Per approfondire: Giornata Ecologica Lago Di Falciano

Locandina Evento Lago Falciano

Le Stagioni dei Variconi: La Primavera

Castel Volturno, 13 Marzo 2017

L’iniziativa “Le Stagioni dei Variconi: La Primavera“, promossa dall’Associazione di Volontariato “Le Sentinelle” con il Patrocinio morale dell’Ente Riserve Naturali Regionali “Foce Volturno-Costa di Licola” e “Lago Falciano”, si svolgerà Sabato 18 Marzo.

La giornata sarà dedicata alla conoscenza della Zona Umida dei Variconi, attraverso un programma di visite guidate condotte dai Volontari dell’Associazione e volte a scoprire lo scrigno di biodiversità di quest’area protetta al risveglio della Primavera.

L’accoglienza dei visitatori sarà effettuata dai Volontari dell’Associazione che allestiranno uno stand all’ingresso dell’Area protetta e le visite guidate sono programmate ai seguenti orari:  10:00, 11:0012:00.

Sarà l’occasione per visitare l’Area Protetta e conoscere il lavoro che si sta effettuando nell’ambito delle diverse attività.

Per info: Le Stagioni dei Variconi

Le stagioni dei Variconi

Regolamento per la Concessione di Patrocini e Provvidenze

Castel Volturno, 23 gennaio 2017

Con Delibera del Commissario n. 02 del 23.01.2017 è stato approvato il Regolamento per la Concessione di Patrocini e Provvidenze con i relativi modelli di istanza.

Tramite il suddetto provvedimento sono state disciplinate le procedure atte al conseguimento di benefici da parte di persone fisiche e giuridiche, soggetti pubblici e privati con o senza personalità giuridica.

Il disciplinare e la relativa modulistica sono consultabili nella sezione del sito web dell’Ente nella pagina dei Regolamenti.

La Caretta caretta ritorna a nidificare sulle coste del Litorale Domitio

Castel Volturno, 03 Ottobre 2016 – ore 08:00

L’ultima segnalazione nota per il litorale casertano era del 2002!

In Regione Campania, la stagione riproduttiva della Tartaruga marina, nota anche con il suo nome scientifico di Caretta caretta, si è conclusa nel migliore dei modi. Un nido è stato scoperto oggi sulle coste del Litorale Domitio, nell’area di Marina di Ischitella/Lago Patria, a Castel Volturno, a ridosso dell’Area Protetta dalla Riserva Naturale Regionale “Foce Volturno-Costa di Licola” e Riserva Naturale Statale di Castelvolturno gestita dal Corpo Forestale dello Stato.

Caretta_caretta

7 piccoli hanno raggiunto il mare nel pomeriggio di Sabato 01 Ottobre, sotto lo sguardo attento dei biologi della Stazione Zoologica Anthon Dhorn, struttura di riferimento in Campania per la salvaguardia della specie Caretta caretta, con la presenza del Dott. Fulvio Maffucci, dei volontari delle Associazioni Ambientaliste E.N.P.A. e W.W.F. Caserta, con il referente Dott. Alessandro Gatto, e con la presenza del Commissario dell’Ente Riserve Dott. Alessio Usai.

Quest’anno in Campania la specie ha fatto registrare diverse nidificazioni concentrate sul versante litoraneo del salernitano. La stagione si conclude con 9 nidi accertati. Questa è la prima nota per il litorale casertano ed è avvenuta a ridosso di un’Area Protetta Regionale, a riprova di quanto sia importante e fondamentale, in questa Regione, il sistema delle Aree Protette.

è la prova di ciò che da tempo presumevo accadesse su questo tratto di Litorale. – afferma il Commissario dell’Ente – La notizia mi ha meravigliato, ma non stupito. Non era possibile che la specie saltasse, per la nidificazione, interamente il tratto di costa domitiano. Sono tante le segnalazioni, purtroppo negative, di individui rinvenuti morti lungo questa costa, e non era possibile che la frequentazione della specie fosse legata solo a scopi alimentari. La Tartaruga marina ha qui un potenziale habitat idoneo per la sua nidificazione.”

La Tartaruga marina Caretta caretta rientra fra le specie più minacciate, e di conseguenza protette, a causa degli impatti della pesca e dell’inquinamento marino.

“C’è qualche ingranaggio che qui non funziona come dovrebbe - Continua Usai - Le competenze sulla tutela e salvaguardia della specie coinvolgono diversi Enti: Ministero, Regione, Parchi, Capitaneria di Porto, ASL, strutture di riferimento come la Stazione Zoologica Anthon Dhorn e le Associazioni Ambientaliste nazionali e locali. Per affrontare con fermezza la reale tutela della specie, quale Ente che ha locali competenze dirette per la salvaguardia della Biodiversità, ci stiamo muovendo per individuare le linee strategiche d’azione. Queste possono essere ben individuate in due filoni principali: Educazione/Sensibilizzazione e Pronto intervento. Il primo passo sarà l’istituzione di un tavolo tecnico, che coinvolgerà tutti i soggetti localmente interessati alla tutela di questa specie, e per la successiva realizzazione di una squadra di pronto intervento adeguatamente formata. L’altro fronte sarà la realizzazione di un’azione di informazione e sensibilizzazione verso i gestori dei lidi balneari, i quali dovranno essere direttamente coinvolti per la tutela eventuale dei nidi.”

Un doveroso ringraziamento è rivolto ai Volontari che oggi sono accorsi per garantire la schiusa di questo nido e al gestore del Lido balneare per l’accoglienza.

Caretta_caretta_liberazione

Foto in articolo: Alessio Usai – Ente R.N.R. “Foce Volturno-Costa di Licola” e “Lago Falciano”

Dai media:

Sky Tg 24: “Castelvolturno: le tartarughe tornano a nidificare”

La Repubblica – Napoli “Sorpresa in spiaggia a Castel Volturno: tornano le tartarughine dopo 14 anni”

Il Mattino: “Si schiude nido di tartaruga a Lago Patria”

Il Mattino: “Nido di tartaruga a Lago Patria, l’emozionante corsa a mare”

CasertaCe: “Schiusa eccezionale di uova di tartaruga a Castel Volturno. Quel miracolo della vita che torna a ripetersi sulle spiagge del paese saccheggiato dagli uomini”

Interno18: “Video – Castel Volturno: la nascita delle tartarughe marine e l’intervento dei volontari”

InformareOnline: Castel Volturno: Scoperto nido tartarughe in località Patria”

InformareOnline: “Rinasce la Vita sulle spiagge del Litorale Domitio”

Una nuova specie per l’Area Protetta. L’arrivo dello Scoiattolo!

Castel Volturno, 24 maggio 2016

La notizia è di quelle che, senza alcun dubbio, lasciano ben sperare!

Era già da circa un anno che ci arrivavano segnalazioni della presenza dello Scoiattolo comune europeo (Sciurus vulgaris) all’interno della Riserva Naturale Regionale “Foce Volturno-Costa di Licola”, sul territorio di Castel Volturno, ed ora, finalmente, abbiamo un’adeguata documentazione fotografica di supporto che ne attesta il suo arrivo.

Scoiattolo_Baia-Verde

Grazie alla Sig.a Marzia Civitillo, cittadina di Castel Volturno, che ha prontamente comunicato agli Uffici dell’Ente Riserve, trasmettendone foto ed informazioni, siamo ora in grado di impiantare un’azione di ricerca, volta alla raccolta di informazioni utili alla tutela di questa specie ed al suo habitat, qui identificato nella Pineta litoranea.

L’arrivo dello Scoiattolo comune in Campania è un fenomeno abbastanza recente e connesso all’espansione di areale di questa specie. Le prime informazioni bibliografiche, provenienti  anche queste grazie alla principale collaborazione dei cittadini, risalgono agli anni 2011/2012 e riguardano principalmente l’area di Roccamonfina, Area Protetta dal Parco Regionale “Area vulcanica di Roccamonfina e Foce Garigliano”. Più di recente, si sono avute segnalazioni e documentazioni anche sul Massicio del Monte Massico, anche questo sede dell’Area Protetta Riserva Naturale Regionale “Lago Falciano”.

E’ stato consequenziale il suo arrivo lungo la costa nella Riserva Naturale Regionale “Foce Volturno-Costa di Licola”, utilizzando la Pineta litoranea che fungerà da naturale ponte per l’espansione della specie, nel prossimo futuro, verso le aree boscate del Parco Regionale dei Campi Flegrei.

scoiattolo_2

In questi giorni si sta attivando la necessaria Rete volta ad assicurare una prima raccolta di informazioni e sarà promossa dall’Ente Parco Roccamonfina/Garigliano, guidato dal Commissario Avv. Giovanni Corporente e dall’Ente Riserve Volturno/Licola/Falciano guidato dal Commissario Dott. Naturalista Alessio Usai, con previsione di coinvolgimento della Regione Campania, Settore Biodiversità, del Corpo Forestale dello Stato, del Dipartimento di Biologia dell’Università di Napoli Federico II e del Dipartimento di Scienze Ambientali della Seconda Università di Napoli, nonché il supporto logistico e tecnico degli operatori della Stazione di Monitoraggio della Fauna “I Variconi”.

Per adesso, chiediamo a tutti i cittadini che osservino questa specie, di averne il necessario rispetto! Non disturbarli! Non avvicinarsi! Non offrire loro cibo! 

Soprattutto chiediamo di segnalare la loro presenza agli Uffici di questo Ente attraverso l’indirizzo di posta elettronica info@riservevolturnolicolafalciano.it, possibilmente inviando foto documentative ed il punto preciso di osservazione. Il coinvolgimento diretto dei cittadini, la citizien science, è una nuova frontiera di supporto alle ricerche scientifiche e di tutela e salvaguardia della Natura.

Siamo sicuri della massima collaborazione!

Si desidera ringraziare la Sig.a Marzia Civitillo per la gentile concessione delle fotografie.